Recipe


PLUMCAKE ALLE PERE,ZENZERO E CIOCCOLATO BIANCO


Amo l'autunno per i suoi colori meravigliosi, l'oro, il rosso e il marrone si fondono in una magica atmosfera che rendono qualsiasi paesaggio bellissimo.
Mi piace in questo periodo dell'anno fare lunghe passeggiate nei boschi solitari dove l'unico rumore che riesco a percepire sono le foglie che cadono e il vento che soffia tra i rami ancora con qualche foglia che aspetta di cadere.
L'autunno è anche il periodo dell'anno che preferisco per la varietà di cibo che porta dal sapore intenso e aromatico che solo questa stagione sa dare: castagne, cachi, uva, tartufi,zucche e soprattutto pere. I frutti e gli ortaggi autunnali hanno delle significative proprietà antinvecchiamento soprattutto le pere, dolci e croccanti frutti dell'autunno sono ricchi di antiossidanti che possono aiutare a  prevenire le malattie croniche e l'invecchiamento.
Ricchissime di fibre e con poche calorie rappresentano la frutta più adatta nelle diete ipocaloriche.
Per questa ricetta ho usato la pera madernassa o martin sech, una pera rustica, croccante e particolarmente adatta alla cottura. Originaria del Roero, in Piemonte è coltivata nella cunese Val Grana.



INGREDIENTI

250 g di farina per dolci autolievitante
50 g di fecola di patate
180 g di zucchero di canna chiaro
3 uova
120 ml di latte intero
80 ml di olio di semi di girasole
120 g di cioccolato bianco
mezzo cucchiaino di zenzero
zucchero a velo per spolverizzare la superficie

per cuocere le pere

4 pere madernassa
120 g di zucchero di canna
2 gocce di essenza di vaniglia
una pentola
acqua




Tritate il cioccolato e mettetelo in freezer per 30 minuti.
Sbucciate le pere lasciando il picciolo e cuocetele in acqua bollente con lo zucchero e la vaniglia. Per una nota più gustosa potete aggiungere 1/2 stecca di cannella o 2 bacche di anice stellato. Cuocete per 20 minuti.
Montate con lo sbattitore elettrico le uova con lo zucchero fino a ottenere un bel composto gonfio e spumoso. Aggiungete gradualmente il latte e l'olio continuando a montare.
Unite la farina setacciata, la fecola e lo zenzero continuando sempre a mescolare.
Infine prendete il cioccolato dal freezer e aggiungetelo al composto.
Imburrate una teglia da plumcake foderata con della carta da forno e versateci il composto.
Ora prendete le pere dal picciolo e adagiatele all'interno del composto non troppo lontane tra di loro.
Cuocete in forno già caldo a 180° per 40 minuti.

Fate raffreddare e spolverizzate con abbondante zucchero a velo.










I SUCCHI ESTRATTI A FREDDI - BENEFICI, PROPRIETA' E COME PREPARARLI A CASA

Avete mai sentito parlare della juicing therapy ?
Il primo ad approfondire le proprietà dei succhi freschi e a proporre una terapia a base di essi è stato Norman Walker.
Morto all'età di 99 anni sosteneva che un colon che si mantiene pulito e un organismo rivitalizzato possono naturalmente far fronte a malanni e disturbi di varia origine portando salute e benessere all'organismo.


LE PROPRIETA' DEI SUCCHI VIVI

I succhi vivi di frutta e verdura rappresentano per l'organismo una vera carica di "energia vibrante"
Le loro proprietà sono molteplici, proprio a seconda del tipo di frutta o verdura che si sceglie, e di gran lunga migliori rispetto a quelle dei cibi cotti. Va considerato anzitutto che a 54° gli enzimi muoiono, per cui il cibo, sottoposto a temperature oltre i 54° perde la vita e il suo valore nutritivo.
Si può dire che, grazie alla presenza di amminoacidi, sali minerali, enzimi e vitamine, i succhi estratti da frutta e verdura sono dei veri e propri rigeneratori del corpo umano, che fanno bene dalla testa ai piedi, in qualsiasi momento dell'anno: rinvigoriscono le cellule, fanno splendere la pelle, proteggono gli organi, riattivano l'intestino pigro, regalano energia, e proteggono da sintomi influenzali come febbre, mal di gola, tonsillite, etc
In sostanza i succhi freschi estratti da vegetali e frutta crudi sono il mezzo attraverso il quale possiamo rifornire tutte le cellule e i tessuti del corpo degli elementi e degli enzimi nutrizionali di cui necessitano nel modo in cui possono essere più digeribili e assimilabili, cosa che avviene dopo solo dieci/quindici minuti.
succhi vanno infatti bevuti subito, altrimenti si attua un processo di ossidazione che li farà deperire in poco tempo, e quindi ne verranno perse le proprietà nutrizionali e curative.

La cosa più importante per poter godere appieno di tutti questi benefici, è che i succhi vivi siano estratti nel modo corretto, utilizzando estrattori capaci di mantenerne attive le loro preziose proprietà; inoltre vanno consumati subito e prodotti con alimenti freschi e biologici, ancora meglio se di stagione.
Gli estrattori permettono di estrarre succo vivo da verdura, frutta, erbe, ma anche di ottenere latte da mandorle, soia, riso, melograno, germogli e altro ancora.
 Grazie agli estrattori in commercio il succo viene estratto a freddo e riesci così a mantenere intatti gli enzimi di frutta e verdura contenuti nella bevanda che diventa un'ottima fonte di vitamine e minerali.
Grazie all'estrazione a freddo, a differenza della classica centrifuga, le sostanze benefiche presenti negli alimenti restano intatte e il succo è sicuramente più salutare.
Io uso il modello HOTPOINT e mi trovo benissimo perchè facile da utilizzare e pulire.

 La prima ricetta che vi propongo è a base di sedano che è un vegetale adorato da molti e odiato da tanti altri. Tuttavia, non è, come molti credono, soltanto un ingrediente per insalate o zuppe. Il sedano, inoltre, ha moltissime proprietà, aiuta a perdere peso, è nutriente e vi darà tutta l’energia di cui avete bisogno ogni giorno. Non dubitate a provare alcune delle ricette rivitalizzanti a base di sedano, l’ideale per iniziare la giornata!

Sia il gambo che le foglie e la radice del sedano si possono utilizzare e consumare in diversi piatti. Una delle maggiori proprietà del sedano è quella di essere un eccellente diuretico,per cui è ottimo per trattare problemi come i calcoli renali, i gonfiori e i liquidi che si accumulano nelle gambe. Grazie alla sua azione elimina le tossine negative che si accumulano nel corpo.

Estratto di sedano, mela, zenzero e limone

 3 gambi di sedano
2 mele
1 limone
zenzero fresco


Lavate e sbucciate tutti i vegetali, tagliateli a cubetti e metteteli nel frullatore. Se lo credete necessario, aggiungete un po’ di acqua per renderlo più liquido.
Io la bevo al mattino prima della colazione.



E voi invece che estratti preferite?



CALZONI SENZA LIEVITAZIONE - FACILI E VELOCI DA PREPARARE-

I calzoni sono dei golosi e morbidi panzerotti ripieni ma che non hanno bisogno di lievitazione.
Li ho provati fritti e in padella ma il risultato più buono l'ho ottenuto in forno.
Bastano pochissimi ingredienti e pochissimo tempo per ottenere calzoni morbidi e gustosi.
Per il ripieno ho scelto broccoli, salsiccia e scamorza ma voi potete aggiungere prosciutto e formaggio, salame e mozzarella o la versione vegetariana verdure grigliata e ricotta.


Ingredienti per circa 18 calzoni:

300 g di farina 00
160 g di acqua
1/2 bustina di lievito per torte salate PANEANGELI
5 g di sale
2 cucchiai di olio extravergine

In una ciotola mescolate tutti gli ingredienti e lavorate con le mani fino a formare una palla.
Spolverate il piano di lavoro con la farina e stendete con il mattarello la pasta ad uno spessore di 3 mm.Utilizzate un coppa pasta e tagliate tanti cerchi.
Al centro mettete il ripieno che avete scelto, richiudete il calzone a mezzaluna e sigillate bene i bordi.
Disponeteli su una teglia ricoperta da carta da forno aggiungendo su ogni calzone un filo d'olio e cuocete per 20 minuti a 180°



Ricette di Natale: Crostata al cioccolato e lamponi

Una crostata si sa non può durare più di un paio di giorni se poi parliamo di una crostata ripiena di cioccolato i giorni forse si riducono a due e se poi oltre al cioccolato parliamo anche di lamponi allora la sua durata non può superare neanche un giorno.
Farmi entrare nello spirito natalizio per me non è per nulla difficile basta l'odore del pain d'epices, una candela accesa tremolante e la ghirlanda illuminata sul camino che io inizio a danzare sulle note di White Christmas.
Amo disegnare le stelle le amo così tanto che le trasformo in stelle commestibili così come i fiocchi di neve e gli angeli e tra una teglia di biscotti e una candela che si consuma in vecchio barattolo di marmellata io dedico ricette a questo dicembre che vorrei non finisse mai.

Ingredienti per uno stampo da 22 cm

per la crosta:
250 g di farina
80 g di zucchero semolato
1 pizzico di sale fino
125 g di burro freddo a cubetti
40 ml di acqua ghiacciata

per il ripieno:
250 ml di panna fresca da montare
220 g di cioccolato fondente 70% di cacao LINDT 
2 vaschette di lamponi freschi
2 cucchiai di zucchero
ribes per decorare la superficie

In una ciotola mettete la farina,lo zucchero e il sale, aggiungete il burro e iniziate ad impastare in maniera energica. Aggiungete l'acqua e continuate a lavorare l'impasto e fermatevi quando otterrete un composto che rimane compatto.
Tenete in frigo per 30 minuti.
Accendete il forno a 180°C e imburrate uno stampo da crostata con il fondo rimovibile.
Stendete la pasta con il mattarello facendola aderire bene ai bordi e rimuovete infine l'eccesso di pasta.
Coprite con della carta da forno e versateci sopra i ceci secchi.
Infornate per 20 minuti (deve risultare appena dorata).

Ora iniziamo con la ganache mettendo la panna in un pentolino portandola ad ebollizione. Versate dentro il cioccolato a pezzettoni e mescolate fin quando non si è sciolto bene.
Sciacquate i lamponi, tamponateli e metteteli in un pentolino con lo zucchero e un po di acqua e cuoceteli per qualche minuto.
Distribuite sul fondo la marmellata di lamponi già raffreddata, poi rovesciate la ganache livellandola con un cucchiaio. Mettete la crostata in frigo per circa due/tre ore e prima di servire aggiungete qualche ribes e un pò di zucchero a velo.

Crostata di mele e marmellata di prugne

Fuori fa decisamente freddo, e un timido sole si nasconde tra le poche nuvole.
Le foglie hanno finalmente quel bellissimo color cioccolato e miele che ci ricordano che per fortuna le stagioni esistono ancora.
Finalmente il freddo è arrivato e la casa sente il bisogno del calore della legna e le mie gambe alla sera cercano la copertina in lana in fondo al cassetto.
La stagione delle mele cotte al forno con chili di cannella è arrivata come anche le serate passate a leggere un libro mangiando la crostata di mele.
Essendo una vera amante della crostata di mele sono sempre alla ricerca della ricetta perfetta e infatti qui troverete una versione alternativa che devo dire mi piace anche molto.

Ingredienti per la pasta frolla:
450 g di farina
150 g di zucchero
150 g di burro
1 bustina di lievito vanigliato
3 uova + 2 tuorli

Per la farcitura
marmellata di prugne
4 mele affettate sottili

Disponete la farina a fontana, unite il burro tagliato a dadini,lo zucchero,il lievito, le uova e i tuorli e lavorate energicamente con le mani.
Lavorate il composto su un piano di lavoro infarinato fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Formate una palla,avvolgetela con la pellicola e lasciate riposare in frigo per 35 minuti.
Arrotolate la pasta sul mattarello e distendetela su una tortiera già imburrata e leggermente infarinata oppure potete fodererla con carta forno bagnata e strizzata. 
Farcite con la marmellata di prugne e coprite con le mele tagliate sottili.
Infornate per 25 minuti a 180°





Pasta all'ortolana

Un primo vegetariano che si prepara in maniera veloce ed economica e rappresenta uno dei sughi adatto per qualsiasi tipo di pasta dagli spaghetti ai fusilli, dai rigatoni alle penne.
La pasta all'ortolana è uno dei miei piatti preferiti, un vero tripudio di colori: peperoni,melanzane,zucchine. Perfetta da gustare anche fredda per una pausa pranzo gustosa o anche durante un pic nic.
Per una buona riuscita di questo piatto è importante usare verdure di stagione freschissime,olive taggiasche di ottima qualità e la pasta di Gragnano.

Ingredienti

250 gr di pasta Gragnano
1 piccolo peperone rosso
1 piccolo peperone giallo
10 pomodori ciliegia
2 spicchi d'aglio
1 zucchina
1 piccola melanzana
100 g di olive taggiasche denocciolate
5 cucchiai di olio evo
sale
5 foglie di basilico


Schiacciate leggermente gli spicchi d'aglio e mettete da parte.
Riducete tutte le verdure a dadini tranne i pomodori che taglierete a metà e lasciarete marinare per qualche minuto con un filo d'olio e le foglie di basilico.
In una padella antiaderente mettete lo spicchio d'aglio e fate dorare, aggiungete poi la melanzana tagliata a dadini e fate cuocere per 3 minuti. Spegnete e tenete da parte.
In una padella molto più grande fate rosolare l'altro spicchio d'aglio con il rimanente olio, aggiungete le olive e i pomodorini con le foglie di basilico e fate cuocere per 2 minuti a fuoco vivace.
Aggiungete le altre verdure e cuocete per altri 5 minuti (le verdure devono risultare croccanti).
Cuocete la pasta al dente e condite con il sugo all'ortolana.






Composta di melanzane

Da sempre amo preparare conserve,composte e marmellate usando ingredienti sani e naturali come frutta e verdura ovviamente rigorosamente di stagione.
Ogni anno in questo periodo utilizzo le ultime melanzane per preparare la composta che in molti penserete sia una ricetta dolce.
In realtà si tratta di una preparazione dal gusto agrodolce, dalle note mediterranee e dalla croccantezza del sesamo.
La mia passione di mettere tutto in barattolo con questa ricetta soddisfa praticamente tutti i miei sensi perchè il sapore e il suo profumo è qualcosa che vi conquisterà.
Buonissima da gustare su una semplice fetta di pane tostato,oppure per accompagnare formaggi o addirittura da accompagnamento alla carne grigliata.
Dovete provarla per credere quando vi dico che è davvero FANTASTICA!

Ingredienti per 1 barattolo

1 melanzana grande
2 scalogni
4 spicchi d'aglio
1 peperoncino verde
50 g di zucchero di canna
10 cl di aceto di vino bianco
4 cucchiai di olio d'oliva
3 cucchiai di semi di sesamo
1 cucchiaino di paprika macinata
sale e pepe

Scaldare l'olio in un pentolino,aggiungete i semi di sesamo, poi la melanzana tagliata a pezzetti,gli scalogni tritati,l'aglio tagliato a fettine, il peperoncino tagliato in maniera sottile.
Fate appassire per 5 minuti mescolando spesso.

Aggiungete poi l'aceto,portate a ebollizione e lasciate cuocere per 10 minuti.
Aggiungete infine lo zucchero, la paprika,sale e pepe e lasciate cuocere per altri 25 minuti, finchè il composto risulta morbido.
Versate nel barattolo e conservate in frigo per 2 giorni prima di consumare.




POLPETTE DI SALMONE, PORRI E PATATE

Queste sono le polpette preferite di Gregorio, le mangia alla velocità della luce e quando le preparo non arrivano fino al giorno dopo.
Sono l'ideale per riciclare del pesce già cotto e perfetti da proporre come aperitivo.

INGREDIENTI PER 10 POLPETTE


5 patate
1 porro
500 g di filetto di salmone cotto
100 g scamorza affumicato a dadini
1 uovo
1 cucchiaino di senape
prezzemolo
pangrattato
olio evo
sale e pepe

Cuocete le patate.
Affettate il porro e fatelo dorare in un tegame con un filo di olio.
Quando le patate sono cotte, scolarle, lasciarle raffreddare e schiacciatele.
Aggiungete il salmone a pezzettini,la scamorza affumicata, il porro, l'uovo,la senape, il prezzemolo tritato e regolate di sale e pepe.
Formate delle polpette, passatele nel pangrattato e fatele dorare in una padella con un filo d'olio.



                        






POMODORI GRATINATI

In questo periodo i pomodori sono l'ingrediente principale delle mie ricette.
Ricco di sostanze nutritive e vitamine è perfetto in ogni modo, versatile e facile da cucinare è inoltre una fonte di antiossidanti naturale.
Il pomodoro insieme alla patata è la verdura più conosciuta al mondo.
Oltre ad essere un ottimo antiossidante perchè ricco di licopene è anche un potente digestivo perchè aiuta l'intestino a lavorare al meglio grazie alla presenza massiccia di fibre.

Da sempre utilizzato in cucina, in particolare nel territorio italiano, si presta benissimo sia crudo che cotto.
I pomodori gratinati ad esempio è un piatto che potete servire come accompagnamento a carne o pesce oppure proporlo come antipasto.

INGREDIENTI

500  gr di pomodori ciliegini o datterini
10 cucchiai di pangrattato
2 cucchiai di capperi
prezzemolo
2 spicchi d'aglio
1 cipolla di Tropea
sale
olio extravergine d'oliva

Tagliamo i pomodori a metà, scaviamoli della polpa che conserviamo in una ciotola.
Mettiamo un pizzico di sale dentro ogni pomodorino, giriamolo a testa in giù e lasciamolo su un piatto il tempo necessario che tiri fuori la sua acqua.
Nella ciotola dive abbiamo messo la polpa dei pomodori aggiungiamo il pangrattato,i capperi, il prezzemolo e l'aglio schiacciato.
Condiamo con sale e pepe e lasciamo riposare.
Quando i pomodorini saranno pronti versiamo l'impasto di pane dentro ogni pomodoro.
Ungiamo una teglia e adagiamo i pomodori che andranno in forno per circa 45 minuti a 200°.
Completate con le fettine di cipolla tagliate in maniera sottile.








Gnocchi verdi

In questi giorni di pioggia mi sono coccolata ascoltando sul divano la pioggia scendere e mentre Gregorio dormiva mi sono concessa qualche ora di sana lettura.
Ho trascorso giorni un pò frenetici e avevo bisogno di rallentare un pò la corsa concedendomi dei momenti di calma e tranquillità.
A volte basta poco per ritrovare il benessere interiore, un bagno caldo con olii profumati e tantissima schiuma, una passeggiata o semplicemente sorseggiare un tè caldo con biscotti al cioccolato.
Rallentare i ritmi per assaporare meglio il nostro tempo, respirare più intensamente e soffermarsi a guardare i dettagli più da vicino.
Fermarsi ogni giorno per godere almeno di una piccola felicità e arrivare a fine giornata ed essere contenti di aver trascorso un pò di tempo facendo qualcosa che ci facesse star bene, questà è davvero una grande conquista.


Ingredienti 

750 g di patate farinose
450 g di spinaci freschi
150 g di farina 
sale q.b.


Pulite e lavate gli spinaci e fate cuocere in acqua bollente già salata per 15 minuti.
In un'altra pentola lessate le patate con la buccia.
Una volta cotte le patate sbucciatele e passatele allo schiacciapatate e disponetele a fontana su un piano infarinato quindi unite gli spinaci tritati.
Amalgamate bene gli ingredienti aggiungendo man mano la farina fino a ottenere un composto compatto.
Regolate di sale.
Dividete l'impasto e formate dei filoni spessi 3 cm.
Con un coltello tagliate in tanti tocchetti che poi andrete a rigare con l'arricciagnocchi.
Disponete gli gnocchi su un canovaccio infarinato, cuoceteli in acqua bollente salata e conditeli come più preferite.


Come pulire i funghi Champignon/ FUNGHI TRIFOLATI

I funghi porcini sono apprezzatissimi  per il loro inconfondibile profumo e soprattutto per la loro versatilità in cucina.
Possono essere consumati crudi oppure fatti seccare o mettere sott'olio.
Quando vengono acquistati risultano molto sporchi e pieni di terriccio ma non bisogna mai lavarli sotto l'acqua corrente perchè si rischia che si impregnino di acqua.
Per pulirli bastano pochi semplici passaggi per ottenere dei funghi puliti e pronti per essere consumati nel modo che più gradite.

500 g di funghi porcini
1 coltello a lama affilata
1 panno pulito e umido


Pulite i funghi uno alla volta.
Usate un coltello a lama affilata.
Tagliate via la parte terrosa sul gambo,raschiando delicatamente fino a eliminare qualsiasi traccia di terra.
Eliminate i pochi residui di terra con un panno umido.
Spellate il cappello tirando via la pellicina con un movimento netto.



 A questo punto potete tagliare i vostri funghi a fette più o meno spesse a seconda della preparazione che andrete a fare.


Io adoro i funghi in tutte le salse ma impazzisco per quelli trifolati, gustosi e veloci da preparare.

Ingredienti
800 g di funghi champignon
1 spicchio d'aglio
prezzemolo in abbondanza
30 g di olio extravergine d'oliva
30 g di burro
peperoncino fresco

In una pentola fate scaldare l'olio e il burro con l'aglio. Aggiungete i funghi tagliati a fettine e fate insaporire.
Cuocete per qualche minuto, aggiustate di sale e unite il prezzemolo finemente tritato e il peperoncino fresco e lasciate sul fuoco per altri 5 minuti.
Potete servire i funghi trifolati caldi o freddi

Torta con la panna fresca

Devo ammettere di essere stata sempre scettica nei confronti delle torte senza burro anche perchè rappresenta il Santo Graal della cucina :-D
Il burro dona a qualsiasi dolce morbidezza e gusto e pensare ad una certa senza queste due caratteristiche fondamentali non mi entusiasmava per niente.
Però ho deciso comunque di provarla e dargli una possibilità.
Amici vi confesso che forse diventerà la torta più gettonata nella mia cucina, consistenza morbida e rimane soffice anche dopo giorni conservandola in un contenitore ermetico per torte oppure semplicemente sotto una campana.
Ho aggiunto all'impasto semi di vaniglia e  la torta è esplosa di un profumo ed un gusto meraviglioso.
Perfetta per essere gustata a merenda ma anche ottima a colazione e vi confesso che può diventare un'ottima base per torte farcite.
Vi consiglio di scegliere una panna di ottima qualità e ovviamente una panna fresca da montare assolutamente non quella già montata.
La trovate nel banco frigo con la dicitura "crema di latte pastorizzata" . Io solitamente uso o Vipiteno 
oppure Fontanacervo.
Se siete intolleranti al latte potete utilizzare la panna vegetale o di soia
Non vi resta che provarla.
Ingredienti per uno stampo da ciambella 22 cm

180 g di farina 00
250 g di panna fresca di ottima qualità
160 g di zucchero
3 uova
1 bustina di lievito per dolci
un baccello di vaniglia
zucchero a velo

Montate per almeno 10 minuti le uova con lo zucchero e i semi del baccello di vaniglia e continuate fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.
A parte setacciate la farina con il lievito.
Montate con le fruste pulite la panna a velocità media deve risultare morbida e non troppo dura.
Aggiungete al composto di uova la farina e amalgamate bene, poi aggiungete delicatamente la panna con una spatola con movimenti leggeri dal basso verso l'alto.
Imburrate ed infarinate uno stampo per ciambella,aggiungete il composto e infornate in forno già caldo a 170°C per 45 minuti.
Prima di sfornare fate sempre la prova stecchino per controllare la sua cottura.
Fatela raffreddare e spolverizzatela con abbondante zucchero a velo.

Ciambelline soffici e leggere cotte in forno

Le ciambelle sono la perfetta merenda per grandi e piccini. Si distinguono per la loro morbidezza e la consistenza soffice e con la copertura di goloso zucchero fanno innamorare un pò tutti.
L'impasto è semplicissimo perchè parliamo di uova,farina,zucchero e burro ma garantiscono una golosità estrema.
Provatele e vi accorgerete che non hanno nulla da invidiare alla versione fritta.

Ingredienti per circa 20 ciambelline

230 ml di latte
60 g di zucchero semolato
1 uovo
450 g di farina 00
7 g di lievito di birra fresco
100 g di burro morbido
1/2 bacca di vaniglia
un pizzico di sale

Sbattere l'uovo con la forchetta e trasferitelo nella planetaria insieme allo zucchero, i semi di vaniglia, il latte e il sale. Mescolate bene.
Unite al composto il lievito sbriciolato, metà della farina setacciata e iniziate ad impastare fino a quando il composto risulta omogeneo.
Aggiungete il burro morbido tagliato a tocchetti e continuate ad impastare per incorporarlo completamente al composto.
Quando il burro sarà perfettamente assorbito aggiungete la restante farina e lavorate fino a ottenere un impasto liscio ed elastico.
Trasferite l'impasto su una spianatoia ben infarinata e lavorate finchè l'impasto non si attaccherà più alle mani (mi raccomando non esagerate con la farina perchè il composto deve risultare molto morbido).
Fate lievitare in un luogo tiepido per circa 1 ora (deve raddoppiare di volume).
Trascorso il tempo per la lievitazione mettetelo su un piano di lavoro infarinato, sgonfiatelo delicatamente impastandolo con le mani.
Con un mattarello stendete la soglia di circa 1 cm e con un tagliapasta rotondo ricavate le ciambelline e con un'altro tagliapasta di diametro più piccolo formate il buco al centro ( se non l'avete usate un tappo di plastiche delle bottiglie d'acqua).
Adagiate le ciambelline su una teglia rivestita con carta da forno e fate lievitare di nuovo per 2 ora.
Fate cuocere in forno per 15/20 minuti a 180°.
Una volta cotte spennellatele con il burro fuso e passatele nello zucchero.



Polpettone di tonno e spinaci

Ho preparato per Gregorio questo polpettone qualche giorno fa e ho subito pensato che avrei voluto condividerlo con voi mamme che siete alla ricerca di piatti sani ma gustosi per i vostri piccoli.
Un piatto unico che contiene sia pesce che verdura che una volta finito chiederanno sicuramente il bis.

Ingredienti per 4 persone

200 g di tonno sott'olio
60 g di parmigiano reggiano grattugiato
2 uova
50 g di pangrattato
250 g di spinaci freschi già lessati


Scolate bene gli spinaci già cotti e tritateli finemente.
Sgocciolate il tonno e trasferitelo nel mixer insieme alle uova,il parmigiano e il pangrattato.
Trasferite il composto in una ciotola e aggiungete gli spinaci e lavorate bene.
Con le mani umide formate un cilindro e avvolgetelo in carta d'alluminio richiudendo e sigillando bene i lati.
Portate a ebollizione una pentola d'acqua e adagiatevi il polpettone.
Lessatelo per circa 35 minuti.
Scolatelo e lasciatelo raffreddare per almeno 6 ore.
Una volta freddo togliete la carta e tagliatelo a fette spesse



Polpettine di broccoletti, pane e carciofi e Pan Brioche


Ingredienti per le polpette

10 cuori di carciofi già cotti
100 g di broccoletti lessati
4 fette di pane 
1 spicchio d'aglio
2 uova
50 g di parmigiano grattugiato
pangrattato q.b.
prezzemolo tritato
pepe e sale 
olio per friggere
latte

Ammorbidite le fette di pane nel latte, strizzatele e sbriciolatele.
Frullate i carciofi con i broccoletti, l'aglio, il prezzemolo, le uova, il parmigiano e il pane.
Se il composto risulta troppo morbido aggiungete il pangrattato.
Con il composto ottenuto formate delle polpette, passatele nel pangrattato e friggetele in olio bollente.










Pan Brioche

Ingredienti per uno stampo da 30 cm

500 g di farina 00
50 g di zucchero
 150 m l di latte
100 g di burro
25 g di lievito di birra
2 uova
1 pizzico di sale

In una ciotola versate la farina e lo zucchero.
Formate la fontana e al centro mettete il lievito sciolto nel latte tiepido e le uova.
Lavorate il composto e aggiungete poi il sale e il burro a tocchetti.
Lavorate l'impasto fino a ottenere una pasta liscia ed elastica.
Fate òievitare per due ore finchè l'impasto sia raddoppiato di  volume.
Formate con l'impasto un filoncino che andrete a mettere nello stampo da plumcake rivestito con carta da forno.
Coprite e fate lievitare per 1 ora.
Spennellate il pan brioche con un uovo leggermente sbattuto e infornate a 180°C per 30 minuti

Torta zebrata

Ho provato diverse volte a preparare questa torta ma il risultato non è mai stato soddisfacente ma questa volta sono riuscita a ottenere l'effetto zebrato che cercavo.
Il segreto è alternare i due composti in maniera circolare senza ruotare o inclinare la tortiera per distribuire l'impasto perchè si estenderà da solo formando dei cerchi concentrici.
Si inizia versando tre cucchiai di impasto chiaro al centro della tortiera e si continua versando sempre al centro tre cucchiai di impasto scuro.
Continuate così alternando gli impasti fino al loro esaurimento


Ingredienti

300 g di farina
300 g di zucchero
4 uova
170 g di burro
50 g di latte
30 g di cioccolato in polvere amaro
1 bustina di lievito
zucchero a velo per decorare
Separate i tuorli dagli albumi e montate quest'ultimi a neve ben ferma.
In una planetaria mettete la farina, lo zucchero,i tuorli, il burro ammorbidito,il latte e lavorate per un minuto.
Aggiungete il lievito e lavorate l'impasto per altri 30 secondi.
Aggiungete delicatamente gli albumi e mescolate con delicatezza per non smontarli.
Dividete poi l'impasto in due parti, nella parte bianca aggiungete due cucchiai di farina setacciata e nell'altra aggiungete il cacao in polvere.
Infornate in una teglia di 24 cm foderata con carta da forno per 1 ora a 160°- Se si scurisce troppo coprite con un foglio di carta argentata.
Una volta che la torta si è raffreddata spolverizzate con abbondante zucchero a velo.

 
                        

Crackers ai semi di lino

I crackers fatti in casa effettivamente mi mancavano e dato che mio marito li adora ho pensato perchè non provare a farli?
La ricetta è davvero facilissima ma soprattutto veloce e potete divertirvi a giocare con i sapori che più vi piacciono: pezzetti di olive, rosmarino tritato, semi di papavero,zafferano semi di zucca o addirittura pezzettini di pomodori confit, insomma a voi la scelta.
Perfetti da servire come aperitivo insieme a formaggi morbidi oppure per accompagnare un tagliere di salumi.

Ingredienti per 65 pezzi

230 g di farina 0
100 g di semi di lino
120 g di semola di grano duro
200 ml di acqua
4 cucchiai di olio + quelli per la pennellatura
2 cucchiaini di miele
6 g di sale

In una ciotola mescolate le farine, i semi di lino e il sale.
Aggiungete l'olio, il miele e l'acqua e lavorate fino a ottenere un composto liscio e morbido.
Fate riposare per 30 minuti poi appiattitelo leggermente.
Stendete il panetto in una sfoglia di circa 2 mm e ritagliate dei triangolini o dei rettangolini dipende dalla formina che più vi piace.
Spennellate i crackers con un pò d'acqua e olio.
Infornate a 200° per 12 minuti









Veggie Burger/ pomodori secchi-spinaci-patate-quinoa

Ingredienti per 6-8 burger

200 g di quinoa
200 g di spinaci freschi 
50 g di pangrattato
4 patate medie 
10 pomodori secchi sott'olio
1 uovo grande
sale e pepe


Prima di cuocere la quinoa bisogna sciacquarla molto bene per eliminare tutte le tracce di saponine presenti sui suoi chicci che conferiscono un gusto amaro.
 Una volta lavata bene versiamo la quinoa in una pentola e ricopriamola con due volte il suo volume d'acqua e portiamo a ebollizione, poi copriamo con un coperchio e lasciamo cuocere per 15 minuti. Intanto lessiamo gli spinaci in acqua bollente salata eliminando a fine cottura i residui di acqua. 
Trasferiamo gli spinaci in una ciotola, insieme alle patate cotte e ridotte in purè,il pepe e il sale, i pomodori secchi tagliati a listarelle e il pangrattato.
Se il composto dovesse risultare troppo morbido aggiungiamo altro pangrattato.
Facciamo riposare il composto per mezz'ora in frigo, poi con le mani formiamo delle polpette schiacciate.
Scaldiamo il forno a 180° e prepariamo una teglia da forno con della carta da forno e adagiamo su i nostri hamburger e irroriamo con un filo d'olio.
Cuocete su entrambi i lati per 20 minuti fin quando non risultano dorate.
Caramellate delle cipolle di tropea e aggiungete nel vostro Hamburger insieme a una foglia d'insalata e un bel cucchiaio di Maille Bearnaise









Canestrelli


Sono i miei biscotti preferiti perchè mi ricordano la mia infanzia e di quando da piccola ne mangiavo finchè il barattolo diventava vuoto.
Morbidissimi che si sciolgono solo a guardarli e così teneramente dolci che fanno innamorare qualsiasi bambino.
Ne ho sempre un barattolo pieno in dispensa perchè non possono mai mancare davanti ad un film la sera oppure mentre lavoro al computer.



Ingredienti

250 g di zucchero vanigliato
la scorza di un limone non trattato
300 g di farina
200 g di fecola di patate
300 g di burro ammorbidito
6 tuorli sodi
1 pizzico di sale
un cucchiaino di acqua di fiori d'arancio

Mettete in una ciotola la farina,la fecola,il sale e lo zucchero ben setacciati, unite il burro a cubetti e la scorza grattugiata del limone e l'acqua di fiori d'arancio. Aggiungete per ultimo i tuorli che avrete passato al setaccio. Impastate velocemente per amalgamare bene il tutto ottenendo un composto morbido e liscio.
Formate un panetto ricopritelo con della pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo per un'ora.
Stendete l'impasto con un mattarello in una sfoglia alta 1 cm e ricavete dei fiorellini con il buco al centro.
Disponete i biscotti su carta da forno e infornateli per 18 minuti a 150°C: dovranno cuocersi ma senza scurirsi.
Quando saranno freddi spolverizzateli con abbondante zucchero a velo.
Potete mangiarli a colazione bagnati nel latte oppure a merenda uniti a due a due con in mezzo la nutella o la marmellata di ciliegie.

                         






Tortino dal cuore morbido e goloso -preparazione con il BIMBY-

Mi capita molto spesso di avere ospiti all'improvviso soprattutto per cena e il problema più grosso è la preparazione di un dessert che possa accontentare un pò tutti i palati.
Con il cioccolato sappiamo tutti che si va sul sicuro e infatti questi tortini sono il mio asso nella manica per una cena improvvisata ma senza rinunciare al gusto unico che solo il cioccolato riesce a dare.
La preparazione avviene tramite il mio fedele amico BIMBY e potete credermi è davvero velocissimo e semplice.

Ingredienti per 6 persone:

160 g di cioccolato fondente
160 g di burro
100 g di zucchero
3 uova
50 g di farina
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di cannella in polvere
zucchero a velo per servire

Mettete nel boccale il cioccolato, tritate per 5 secondi velocità 7, unite il burro e lo zucchero, cuocete 6 minuti velocità 3 temperatura 60°.
Lasciate raffreddare il composto. Incorporate le uova, la farina, la cannella, il sale e amalgamate 30 secondi velocità 4.
Suddividete in 6 stampini imburrati e infarinati e poneteli in freezer per due ore.
Cuocete in forno caldo statico a 220° per 14 minuti.
Servite capovolgendo il tortino e spolverizzate con abbondante zucchero a velo.

Potete preparare i tortini e conservarli in freezer fino a 1 mese e scongelarli al momento del bisogno.

                           

Streusel di noci,cannella e mele 

Sento già l'aria del Natale, il freddo gelido tra le mani e le gote rosse.
Sento l'odore di cannella, zenzero e chiodi  di garofano.
L'odore della pasta frolla e le mille luci in casa che rallegrano l'atmosfera.
Amo questo periodo dell'anno quando l'unica cosa che ho voglia di fare è coccolarmi e coccolare con cibo dolce, caldo e vanigliato. Amo passare i pomeriggi in cucina sorseggiando una tisana calda e ascoltando musica. Amo sonnecchiare sul divano con la mia copertina e di fianco Gregorio che con il suo profumo mi manda in paradiso.
Momenti magici e bellissimi come la prima neve che si posa sui tetti e la prima casellina del calendario da aprire.




Struesel di noci cannella e mele

Ingredienti per lo struesel:

100 g di noci tritate
4 cucchiai di zucchero di canna
50 g di burro

Per la torta:

150 g di zucchero di canna
150 g di burro ammorbidito
250 g di farina
4 uova
4 mele
1 cucchiaino di lievito per dolci
un pizzico di sale
il succo e la buccia di un limone non trattato

Mescolate le noci con lo zucchero di canna e aggiungete il burro a tocchetti.
Lavorate con le dita fino a ottenere un impasto di briciole.
Conservate in frigo.

In una ciotola lavorate il burro con lo zucchero, unite uno alla volta le uova continuando sempre a mescolare.
Aggiungete la scorza e il succo del limone.
Incorporate la farina, il lievito e il sale setacciati.
Versate l'impasto in uno stampo da 24 cm ricoperto da carta da forno, distruibuite sopra le fettine di mela e completate con le briciole di struesel e cannella in polvere.
Cuocete in forno per 50 minuti a 180° e prima di sfornare ricordate sempre di fare la prova stuzzicadenti.









Penettone fatto in casa #homemadeishappiness

Quest'anno ho voluto cimentarmi nella realizzazione del panettone fatto in casa e devo ammettere che la soddisfazione è stata tanta.
L'attesa è lunga prima di vederlo sfornato ma posso garantirvi che ne vale la pena.


Ingredienti per 2 panettoni da 500 gr

315 g di farina
180 g di burro
150 g di zucchero
110 g di uvetta ammollata in acqua e Marsala
100 g di cranberry
110 g di scaglie di ottimo cioccolato fondente (io ho usato il cioccolato Leone fondente)
30 g di miele
12 g di lievito di birra fresco
9 tuorli
vaniglia
lievito madre rinfrescato e lievitato
1 arancia e 1 limone bio
sale
olio di semi

Pesate il lievito madre tenendone 90 g.
Mettetelo a pezzetti nell'impastatrice con 100 g di acqua; pesate 250 g di farina e 80 g di zucchero.
Iniziate ad impastare aggiungendo poca farina,un cucchiaio di zucchero e il lievito di birra.
Quando l'impasto si stacca dai bordi aggiungete 5 tuorli e subito dopo un cucchiaio di zucchero.
Continuate impastando e aggiungendo gradualmente farina,tuorli e zucchero.
Aggiungete infine 90 g di burro morbido a pezzetti togliendo l'impasto dalla ciotola e ribaltandolo così che il burro si assorba in modo uniforme.
Verificate l'impasto tirandolo deve risultare trasparente.
Raccogliete l'impasto e fate lievitare a 25°C in un recipiente unto con olio di semi finchè non raddoppia di volume.
Versatelo di nuovo nell'impastatrice e lavoratelo finchè non riprende forza.
Pesate 65 g di zucchero e 65 g di farina e aggiungeteli all'impasto con 30 g di acqua e un cucchiaio di zucchero.
Aggiungete poi i 4 tuorli uno per volta e il resto dello zucchero e della farina.
Aggiungete il sale e per ultimo il miele.
Riscaldate in una casseruola con 30 g di burro, l'uvetta strizzata, i semi del baccello di vaniglia,la scorza tritata di mezza arancia e di mezzo limone. Unite il tutto all'impasto e aggiungete il cioccolato,mescolate e fate riposare per 35 minuti.
Dividete in due l'impasto e formate della palle.Imburrate leggermente un piano e coprite con una campana e fate riposare per circa 1 ora.
Infornate i panettoni a 170°C in forno statico per circa 30 minuti.
Sfornate i panettoni e metteteli a raffreddare capovolti per almeno 12 ore.
Ora non vi resta che comprare un'ottimo CHAMPAGNE VEUVE CLICQUOT per festeggiare la riuscita del vostro primo panettone homemade e ricordatevi che #homemadeishappiness.





Stelline golose di granola

Per chi ancora non ha trovato il regalo goloso da donare a Natale vi mostro come preparare in casa una croccante e profumata granola che poi potete trasformare in stelline.
La granola è ottima a merenda o a colazione con lo yogurt o semplicemente con il latte.
La prima volta l'ho mangiata in Trentino ed era fantastica con le Mele fresche l'odore inconfondibile di cannella.
Un barattolo di granola non potete non averlo in dispensa e una volta assaggiata non potrete più farne a meno.

Ingredienti per la granola:

350 g di fiocchi d'avena
250 g di noci/mandorle e nocciole
50 g di prugne secche
50 g di fichi secchi 
30 g di uvetta
100 g di sciroppo d'acero o di miele
50 ml di olio di cocco
un cucchiaio di zucchero di canna
100 g di acqua

In un pentolino sciogliete lentamente il miele con l'olio e aggiungete lo zucchero e l'acqua.
Mescolate i fiocchi  e aggiungete l'emulsione di miele.
Rivestite una teglia con della carta da forno e cospargete con la granola e fate tostare in forno già caldo a 160°C per 40 minuti.
Fate raffreddare e per ultimo aggiungete 
 la frutta secca spezzettata. Mescolate con cura e conservate in un barattolo di vetro con chiusura ermetica.










Alberelli di Natale

Quando arriva queste periodo dell'anno amo starmene a casa e assaporare la tranquillità delle giornate passate in cucina a cucinare, sorseggiare qualcosa di caldo e guardare un film sul divano.
Svegliarsi tardi e coccolarsi con il pigiamone di pile e calzettoni di lana.
Questo periodo mi infonde serenità, sono sempre stata tra quelle persone che non ama queste periodo per le corse pazze tra i negozi per i regali ma amo queste periodo per la vera magia che sa donare.
I regali sono belli se fatti con il cuore e con amore, non importa cosa sia perchè può essere anche solo una lettera scritta a mano o semplicemente un torrone fatto in casa.
Natale è famiglia, casa, amore e in questi giorni raccolgo piccoli frammenti che la vita mi regala.
Ho trascorso queste due settimane con i miei genitori che non vedevo da luglio e ho fatto il pieno di grandi gioie, grandi abbracci e grandi momenti di vera felicità.
La famiglia è la cosa più bella e importante che la vita ci da e dobbiamo apprezzarla e saperla valorizzare sempre in qualsiasi momento dell'anno.
Per me Natale è stato in questi giorni quando fra piatti di pesce, vino rosso e panettone con buonissime gocce di cioccolato ho ritrovato la serenità che a volte va a consumarsi.
Ho passato questi giorni cucinando con mio papà e non potete immaginare la mia felicità, abbiamo fatto tutti insieme il nostro primo albero vero e abbiamo festeggiato in casa di mia sorella e del mio adorato cognato il loro primo Natale da sposini friggendo dolci e ammirando il nostro ometto di casa fare i suoi primi passi da solo mentre io e mio marito lo guardavamo con gli occhi pieni di emozione e orgoglio.
Il mio Natale è tutta la mia famiglia che sono sempre accanto a me in qualsiasi momento dell'anno.


Alberelli di Natale

ingredienti per circa 40 biscotti

300 g di farina
200 g di burro freddo
130 g di zucchero a velo
3 tuorli
un pizzico di sale
1 cucchiaio di essenza di vaniglia

Setacciate la farina con lo zucchero a velo e il pizzico di sale.Aggiungete il burro freddo a dadini, la vaniglia, le uova e impastate con le mani fino a quando i liquidi saranno assorbiti.
Realizzate una palla e avvolgetela in una pellicola per alimenti e ponete in frigo per i ora.
Stendete la pasta su un piano infarinato e ritagliate i biscotti della forma che più desiderate.
Decorate i vostri biscotti con gli smarties che avrete messo in freezer almeno da un giorno cosi in forno non perderanno la loro forma e colore.
Infornate per 12-15 minuti a 180°




LA PRIMA COMPOSTA


Sapete quanto amo cucinare e sapete anche che per me cucinare è un modo meraviglioso per donare qualcosa a chi ami.
Sono sempre stata molto attenta alla mia alimentazione e sempre molto accorta alla stagionalità degli alimenti e da quando ho iniziato lo svezzamento mi sono resa conto di quanto importante e fondamentale sia insegnare ad un bimbo l'importanza di mangiar bene.
Il rapporto con il cibo inizia ad instaurarsi proprio nei primi momenti in cui il bimbo entra a contatto con le prime pappe, il modo in cui lo si offre e il momento in cui il cibo viene condiviso.
Ci tengo a precisare che però ogni bimbo è diverso per cui le ricette che a Gregorio possono piacere magari un'altro bimbo fa fatica ad accettare.
Gregorio ha fin da subito avuto un bellissimo rapporto con il cibo, ha da subito imparato che il momento della pappa equivale a stare nel seggiolone a tavola vicino a mamma e papà e accetta molto volentieri il cambiamento di sapori diversi tra loro.


La prima composta (6mesi)

1 mela matura
1 pera matura
succo di mela
due cucchiaini di miglio

Lavate e sbucciate la pera e la mela. Tagliatele a pezzettini e mettele in una casseruola con due cucchiai di succo di mela.Cuocete per 20 minuti.
Frullatela e incorporate il miglio che rende la composta più densa.
Dosi per 2 porzioni





IL BRODO VEGETALE

per 3 porzioni da 250 g

1 patata
1 carota
1 zucchina
1 cipolla
1 litro di acqua

Sbucciate le verdure e disponetele in una pentola.Coprite con un litro di acqua e mettete sul fuoco, portate a ebollizione, abbassate la fiamma e lasciate sobbollire per 50 minuti con il coperchio semiaperto. Non aggiungete sale o olio.
Potete variare il vostro brodo non prima dei 4 giorni in modo da poter valutare eventuali reazioni allergiche. Gli ortaggi da proporre per una diversa variante possono essere: sedano, bietola, fagiolini, cuore di carciofo, porri, cipolla nuova e la zucca.





CREMA DI ZUCCA E CAROTE

2 carote
1 fetta di zucca
1 patata
1/2 cipolla (non usando sale la cipolla dona una più gusto al piatto)
1 cucchiaio di semolino per bebè
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di olio d'oliva

Sbucciate le carote,la zucca,la patata,la cipolla e riducete a pezzettini. Fate cuocere a vapore per 20 minuti.
Frullate e infine aggiungete il semolino, il parmigiano e l'olio.
Mescolate con cura e servite tiepida.






PORRIDGE

20 g di fiocchi d'avena
50 g di yogurt bianco
2 pere

Cuocete i fiocchi d'avena in 100 ml di acqua fino a quando l'acqua non si ritira.Schiacciateli con una forchetta e aggiungete lo yogurt.
Poi sbucciate le pere e frullatele.
Servite il porridge tiepido con le pere frullate.



CREMA DI BROCCOLI

1 bicchiere di brodo vegetale
1 patata
1 scalogno
100 g di cime di broccoli
30 g di carne di coniglio
1 cucchiaio di olio
1 cucchiaio di parmigiano

Sbucciate e pulite tutte le verdure e tagliatele a pezzettini e fate cuocere insieme alla carne a vapore per 20 minuti. Frullate le verdure insieme alla carne e aggiungete un filo di brodo vegetale caldo per regolare la densità che preferite. Aggiungete infine il parmigiano e l'olio, mescolando con cura.


PAPPA DI PESTO GENOVESE

10 foglioline di basilico BIO
15 fagiolini
1 patata
olio extravergine d'oliva
parmigiano reggiano

Cuocete a vapore il basilico,i fagiolini e la patata per 20 minuti.
Frullate il tutto e aggiungete il parmigiano e l'olio.
Servite tiepida.


PANE COTTO

1 mestolo di brodo vegetale
2 cucchiai abbondanti di parmigiano reggiano
1 fetta di pane pugliese
1 cucchiaino di olio di mais

Portate a ebollizione il brodo vegetale e aggiungete la fetta di pane facendola cuocere a fuoco lento fin quando non si è sciolta.
Poi a fuoco spento aggiungete l'olio e il parmigiano (se volete potete anche aggiungere un tuorlo d'uovo).
Mescolate e servite il piatto ben caldo.


PASSATO DI INSALATA E PATATE

100 g di lattuga
2 patate
3 rametti di cerfoglio

Lavate la lattuga e sbucciate le patate.
Fate cuocere in un pentolino con tre tazze di acqua.
Fate cuocere finchè l'acqua non si è dimezzata.
Lavate il cerfoglio e aggiungetelo alle verdure. 
Frullate il tutto e se vi sembra troppo densa aggiungete un pò di brodo vegetale.


PASSATO DI FINOCCHIO

1 finocchio
2 mele golden

Cuocete il finocchio e le mele sbucciate e tagliati a pezzetti a vapore per 20 minuti.
Frullate con il liquido di cottura fino a ottenere un composto molto liscio e cremoso.



PASSATO DI PISELLI E RICOTTA

200 g di piselli freschi o fave novelle
1 cucchiaio di ricottina di pecora fresca
1 rametto di santoreggia
1 scalogno

Cuocete a vapore le verdure per 20 minuti con il rametto di santoreggia.
Prima di frullare togliete la santoreggia e servite con un filo d'olio e il cucchiaio di ricotta.




Biscottini al succo di albicocca

Come sapete preparo quasi tutto in casa per Gregorio e devo dire che la cosa non mi spiace e pesa affatto anzi per chi come me adora cucinare la cosa diventa più un divertimento.
Ho iniziato qualche tempo fa ad aggiungere per la merenda del mattino e del pomeriggio dei biscotti molto leggeri che si prestano benissimo nelle creme a base di frutta che gli preparo.
La nostra merenda consiste in frutta fresca frullata e poi aggiungiamo qualche biscottino proprio come questi che si sciolgono quasi completamente insieme alla frutta.
Ovviamente potete mangiarli anche voi mamme e papè per colazione ;-)

Ingredienti

160 g di farina
120 g di zucchero a velo
90 g di olio di mais
90 g di latte di riso
mezza bustina di lievito
una tazzina di succo di albicocche oppure arancia (mia mamma mi ha regalato l'estrattore di succo e mi chiedo come ho fatto finora senza?)

Mescolate tutti gli ingredienti e una volta ottenuto l'impasto mettete il composto in una sac a poche con beccuccio stellato e formate dei bastoncini.
Infornate per 12 minuti a 180°


E voi mamme li preparate i biscottini per i vostri piccoli? Se si sono curiosa di conoscere le vostre ricette.
Buona giornata
Tea  


Torta Cookies

Ho preparato questa fantastica torta per un evento e dopo che è stata un super successo ho deciso di condividere con voi la ricetta.
Croccante e friabile, golosa e con il suo cuore morbido ha conquistato davvero tutti.

Ingredienti

300 g di farina
160 g di zucchero di canna
160 g di burro freddo
1 uovo
1 bustina di lievito per dolci
250 g di gocce di cioccolato 
120 g di nocciole tritate
nutella



Lavorate in una ciotola lo zucchero di canna insieme al burro freddo.
Aggiungete l'uova, la farina e il lievito setacciati e impastate fino a ottenere un impasto di briciole molto grosse. Unite le nocciole tritate e le gocce di cioccolato, mescolate con cura fino a incorporarle completamente nell'impasto.
Trasferite metà del composto in una tortiera di 24 cm rivestita da carta da forno e livellate il fondo con le mani, unite la nutella sulla base e completate con le briciole rimaste.
Cuocete in forno per 40 minuti a 180°.









SPINACINE FATTE IN CASA

Mangiare sano e genuino è il segreto per vivere bene, questo non vuol dire rinunciare al gusto ma significa semplicemente scegliere prodotti freschi e cucinarli con semplicità.
Le spinacine sono un piatto che piace sempre a tutti sia grandi che piccini e se poi sono preparati con ingredienti freschi può risultare un modo gustoso per assaporare carne e verdura.
Farle è davvero semplice e veloce e se poi anche voi come me avete il Bimby allora diventa un gioco da ragazzi.










Ingredienti
300 g di petto di pollo
50 g di spinaci crudi freschissimi
1 uovo
2 cucchiai di parmigiano
1 cucchiaio di farina
1 cucchiaio di pangrattato
sale(se le preparate per i vostri piccoli io ho eliminato il sale)
 Per la panatura
1 uovo
pangrattato
 olio extravergine d'oliva

Tagliate il pollo a pezzetti e tritatelo nel boccale 20 secondi velocità 5.
Aggiungete gli spinaci già cotti e lavorate 10 secondi velocità 5.
Aggiungete poi l'uovo, farina, pangrattato, parmigiano e sale, lavorando 10 secondi velocità 5.
Dividete l'impasto in 4 palline e lavorate formando delle polpette schiacciate.
Passate le spinacine nel pangrattato, poi nell'uovo sbattuto.
Ungete leggermente una teglia con l'olio e infornate le spinacine a 180° per 20 minuti.
Per la versione senza glutine potete sostituire la farina con quella di riso e il pangrattato con farina di mais.
Le spinacine sono ottime da proporre ai vostri piccini così mangeranno carne e verdura senza capricci.









    Hamburger di quinoa,spinaci,piselli,porri - UNA VITA MEATFREE -

    I giorni passano così velocemente che quella chiamata importante che dovevamo fare alla nostra migliore amica o alla zia lontana ci  sfugge di mente e allora rimandiamo ad un altro giorno.
    Nel preciso momento in cui stiamo per chiudere il computer per alzarci per andare comprare i fiori freschi e una bottiglia di buon vino arriva quella mail che ci trattiene ancora per due ore e la cena romantica programmata da giorni salta e con il cuore pieno di rimpianto e tristezza ci accontentiamo di un panino molliccio rimasto in dispensa.
    In quanti di voi si rispecchiano in queste parole e quanti soprattutto rimandano a domani quelle chiamate e quei ti amo forse detti troppe poche volte.
    Corriamo troppo spesso su asfalti  invece di camminare nei parchi con le foglie umide sotto i piedi,
    i nostri occhi sono fissi sulle notifiche dei social invece di guardare negli occhi lui e sorridergli con quella luce di quella prima volta in cui l'amore ha unito due anime.
    Impariamo a rubarci quella mezz'ora per preparare broccoli al forno con camembert filante e a gustare la cena in tranquillità e raccontarsi la giornata con la sola nostra voce come sottofondo.
    Insegniamo ai nostri figli che vivere bene significa mangiare bene, significa piangere per un film strappalacrime, significa conoscere cosa ama e cosa invece odio  la persona che hai accanto.
    Fermiamo il tempo assaporando le sere frizzantine dell'autunno mangiando castagne arrosto, troviamo il tempo per respirare e leggere quel libro che forse è rimasto troppo tempo fermo sul comodino.
    Viviamo la nostra vita come merita di essere vissuta senza riserve, senza domani ma oggi, viviamo sempre con la libertà di rendere la nostra vita unica e speciale, amiamo,ridiamo coccoliamoci e non dimentichiamoci mai di sognare.


    Hamburger di quinoa,spinaci,piselli,porri

    Ingredienti
    200 g di quinoa
    200 g di spinaci freschi
    50 g di piselli già cotti
    2 porri
    50 g di parmigiano
    5 cucchiai di pangrattato
    1 uovo grande
    olio extravergine d'oliva
    sale e pepe


    Prima di cuocere la quinoa bisogna sciacquarla molto bene per eliminare tutte le tracce di saponine presenti sui suoi chicci che conferiscono un gusto amaro.
     Una volta lavata bene versiamo la quinoa in una pentola e ricopriamola con due volte il suo volume d'acqua e portiamo a ebollizione, poi copriamo con un coperchio e lasciamo cuocere per 15 minuti. Intanto lessiamo gli spinaci in acqua bollente salata eliminando a fine cottura i residui di acqua. tagliate a rondelle i porri e fate saltare in padella a fuoco vivace con un filo d'olio.
    Trasferiamo gli spinaci in una ciotola, insieme ai piselli, ai porri e aggiungiamo l'uovo, il sale, il pepe, il parmigiano e il pane grattugiato.
    Se il composto dovesse risultare troppo morbido aggiungiamo altro pangrattato.
    Facciamo riposare il composto per mezz'ora in frigo, poi con le mani formiamo delle polpette schiacciate.
    Scaldiamo il forno a 180° e prepariamo una teglia da forno con della carta da forno e adagiamo su i nostri hamburger e irroriamo con un filo d'olio.
    Cuocete su entrambi i lati per 20 minuti fin quando non risultano dorate.
    Servite con la crema all'avocado che potete trovare qui















    Ingredienti

    250 g di farina di grano saraceno
    3 uova
    50 g di zucchero di canna
    120 g di miele
    60 g di burro fuso
    il succo di due limoni
    la buccia grattugiata di 1 limone bio
    1 bustina di lievito per dolci
    20 g di semi di papavero
    1 pizzico di sale

    Scaldate il forno a 180°. Sciogliete il burro a bagnomaria.
    Imburrate e infarinate uno stampo per plumcake.
    In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero e il miele.
    Quando il composto sarà aumentato di volume aggiungete poco per volta la farina, il burro fuso, la buccia, i semi di papavero e il succo di limone.
    Mescolate delicatamente ed infine incorporate il lievito e il sale.
    Versate l'impasto nello stampo e infornate a 180° per 50 minuti









    Composta di sedano

    In questo periodo inizio a preparare confetture dal sapore autunnale per poi poterle gustare durante tutto l'inverno.
    Ho già pronte in dispensa la confettura di cachi e amaretti, mandarini e uva passa e pere e melagrana.
    La composta di sedano si sposa alla meraviglia con tutti i tipi di formaggi ma anche su una bella fetta di pane ai cereali.

    Ingredienti

    1 kg di sedano
    500 g di zucchero di canna
    2 cucchiaino di zenzero in polvere
    1 mela sbucciata e tagliata a dadini
    2 cucchiaino di pepe verde e rosa
    1 limone

    Spuntate  il sedano scartando le foglie e le coste troppo dure. Conservate solo il cuore, poi tagliatelo a pezzi e lavatelo accuratamente.

    Tritate finemente il sedano e mettetelo in un tegame con un bicchiere d'acqua, la mela, il succo del limone, le spezie e lo zucchero.
    Fate cuocere a fuoco lento per circa un'ora fin quando la preparazione risulta addensata.
    Versate la confettura nei vasetti  puliti, asciutti e sterilizzati e chiudeteli subito ermeticamente.
    Capovolgete i vasi e lasciate raffreddare.
    Conservate in luogo fresco e asciutto per 5 mesi.






    Settembre e i suoi risvegli

    Che belle le colazioni di settembre: l'aria frescolina e il cielo blu è blu senza nuvole.
    Che belle queste mattine quando ti svegli e indossi la vestaglia di cotone per coprirti e i piedi nudi sul pavimento ti portano in cucina per preparare il caffè.
    Che belle le giornate di settembre quando esci e la campagna si veste del colore del sole e della terra, quando nell'aria respiri l'odore del legno bruciato e il tuo cuore ha voglia della prima zuppa ai porri.
    Settembre è il mese della rinascita, di nuove emozioni e di nuove scoperte.
    Arriva il momento che bisogna sistemare il quaderno delle ricette della vita, quelle ricette che ti aiutano a star meglio quando serve e a mescolare panna e latte al punto giusto per ottenere una panna cotta con i fiocchi.
    Aiutiamo il nostro cuore a rivestrsi di multi strati di felicità e a ricercare in noi stessi la ricetta perfetta per star bene ogni giorno.

    Ingredienti

    250g di farina tipo 0
    1 cucchiaino di zucchero semolato
    2 cucchiaini di lievito di birra disidratato
    1 cucchiaino di sale
    20 g di burro tagliati a cubetti
    150 ml di latte tiepido
    1 uovo leggermente sbattuto

    Il ripieno

    30 g di burro
    50 g di zucchero di canna chiaro
    80 g di ribes
    1 mela sbucciata e grattuggiata


    La copertura

    3 cucchiai di zucchero semolato
    2 cucchiai di acqua
    3 cucchiai di zucchero semolato
    1 cucchiaio di cannella in polvere



     In una ciotola mescolate la farina con lo zucchero,il lievito e il sale.
    Incorporate il burro lavorando un pò e unite il latte e l'uovo sbattuto. Impastate con le mani e se necessario aggiungete un pò di latte: la pasta deve risultare un pò umida.
    Su un piano infarinato lavorate la pasta per 10 minuti,finchè è liscia ed elastica.
    Mettetela in una ciotola,coprite e lasciate lievitare per 1 ora in un luogo caldo: deve raddoppiare di volume.

    Per i ripieno:
    in  una casseruola mescolate il burro e lo zucchero e cuocete a fuoco basso fino a quando il burro è sciolto.Aggiungete la mela grattuggiata e mescolate bene.
    Imburrate lo stampo.Stendete delicatamente la pasta in un rettangolo di 30x23 cm.
    Distribuiteci sopra il ripieno e i ribes lasciando uno spazio di 2 cm su uno dei lati lunghi.
    Arrotolate bene la pasta nel senso della lunghezza e sigillate i bordi pizzicando con le dita.
    Tagliate il rotolo ottenuto in 9 fette.Disponetele nello stampo e lasciate lievitare in luogo caldo per 1 ora.
    Preriscaldate il forno a 180°C. Cuocete per 20 minuti fino a quando sono dorati.
    Scaldate lo zucchero e l'acqua in una casseruola fino a quando lo zucchero è sciolto.
    Quando i panini sono cotti ,spennellateli con questo composto e spolverizzateli con lo zucchero e la cannella o se preferite con dello zucchero a velo.







    Ricordo le vacanze a Panarea, mare cristallino e sabbia dorata,un cielo azzurrissimo senza neanche l'ombra di una nuvola.
    La Sicilia ogni volta mi lascia qualcosa di inspiegabile dentro eogni volta mi riprometto di tornarci presto.
    Amo la sua cucina, le sue usanze, i suoi colori e profumi, tutto sembra dipinto come in un quadro perfetto nei colori e nelle forme.
    Ricordo la prima granita che mangia a Panarea al bar di fronte al porto, quella granita era qualcosa di divino, così dolce e fresca al punto giusto e quel tocco minuscolo di Malvasia dava alla granita quel sapore unico e inconfondibile.
    Ho provato a prepararla in casa sognando il rumore delle onde contro gli scogli della Baia dello Zingaro e l'odore della bistecca alla palermitana.








    Nessun commento:

    Posta un commento